Spal Calcio

Veröffentlicht
Review of: Spal Calcio

Reviewed by:
Rating:
5
On 05.04.2020
Last modified:05.04.2020

Summary:

Das SelbststГndige selbst und stГndig arbeiten ist eine beliebte. Als Spieler kann man sich hier an mancher Stelle durchaus verГppelt vorkommen.

Spal Calcio

Übersicht SPAL Ferrara - Sassuolo Calcio (Serie A /, Spieltag). SPAL, Ferrara. Gefällt Mal · Personen sprechen darüber. Benvenuti sulla pagina ufficiale della S.P.A.L., Società Polisportiva Ars et Labor. S.P.A.L Ferrara, Ferrara. Gefällt Mal. Pagina S.P.A.L Ferrara. @spal.​calcio. Startseite S.P.A.L Ferrara hat SPALs Beitrag geteilt. September ·.

Fussball, Italien: SPAL Liveergebnisse, Resultate, Spielpaarungen

SPAL, Ferrara. Gefällt Mal · Personen sprechen darüber. Benvenuti sulla pagina ufficiale della S.P.A.L., Società Polisportiva Ars et Labor. S.P.A.L Ferrara, Ferrara. Gefällt Mal. Pagina S.P.A.L Ferrara. @spal.​calcio. Startseite S.P.A.L Ferrara hat SPALs Beitrag geteilt. September ·. In der folgenden Saison belegte SPAL einen Abstiegsplatz, die Lizenzentzüge von Udinese Calcio und Catania Calcio bedeuteten jedoch den Klassenerhalt. Der.

Spal Calcio La SPAL non segnava su punizione diretta da quasi due anni Video

Coppa Italia: gli highlights di Crotone-Spal

Secondo Tuttob. Inserisci la tua e-mail per ricevere le ultime notizie della tua squadra del cuore! Scegli Squadra. Spal: sfida al Crotone per un attaccante dello Spezia.

Le modifiche avranno effetto una volta ricaricata la pagina. Puoi leggere i nostri cookie e le nostre impostazioni sulla privacy in dettaglio nella nostra pagina sulla privacy.

Anteriore Posteriore. KIT GARA. IDEE REGALO. Portachiavi Ovetto S. Orologio da polso Mod. Tazza mug ufficiale S. Marco Meneghetti at Südtirol until 30 June Kevin Bonifazi at Udinese until 30 June Igor Julio at Fiorentina until 30 June , obligation to buy.

Davide Mazzocco at Virtus Entella until 30 June Mario Astorri Osvaldo Bagnoli Gastone Bean Savino Bellini Niels Bennike Ottavio Bianchi Alberto Bigon Kevin Bonifazi Marco Borriello Gianfranco Bozzao Ottavio Bugatti Ruben Buriani Fabio Capello Sergio Cervato Carlo Dell'Omodarme Luigi Delneri Beniamino Di Giacomo Dan Ekner Bülent Esel.

Name Years Giovanni Emiliani. Marcello Castoldi. Edoardo Dal Pos. Oscar Massei. Sergio Cervato. Carlo Dell'Omodarme. Enrico Cairoli. Lucio Mongardi.

Sergio Reggiani. Ottavio Bianchi. Franco Pezzato. Mauro Gibellini. Rosario Rampanti. Name Years Mirco Brilli.

Giuseppe De Gradi. Elio Gustinetti. Fabio Perinelli. Arturo Vianello. Massimo Pellegrini. Francesco Cini. Franco Fabbri. Giuseppe Brescia. Andrea Mangoni.

Eugenio Sgarbossa. Fausto Pari. Alfonso Greco. Name Years Massimo Gadda. Emanuele Cancellato. Cristian Servidei. Francesco Zanoncelli.

Manuel Milana. David Sesa. Luis Fernando Centi. Marco Zamboni. Davide Marchini. Massimiliano Varricchio. Nicolas Giani.

Luca Mora. Mirco Antenucci. Sergio Floccari. Giorgio Zamuner. Pasquale Marino. Massimo Mezzini. Mauro Carretta. Fabrizio Franceschetti. Cristiano Scalabrelli.

Giovanni Petralia. Mauro Franzetti. Carlo Voltolini. Alessandro Andreini. Paolo Minafra. Fondata come circolo religioso-culturale Ars et Labor nel [3] , divenne in breve tempo polisportiva , affiliando la propria sezione calcistica alla FIGC nel come Ferrara Foot-Ball Club.

Ha inoltre raggiunto la finale della Coppa Italia Dal la squadra disputa le proprie gare interne allo stadio Paolo Mazza , ex Comunale. I suoi colori sociali sono il bianco e l' azzurro.

Nella stagione gli estensi raggiunsero la semifinale del campionato nazionale, venendo sconfitti dalla Sampierdarenese per nello spareggio disputato a Milano con in palio la finale.

La rosa biancazzurra in quella partita era composta da: Canova , Ticozzelli , Fini , Manfredini , Sgarbi , Giuseppe Preti , Dabbene , Olivieri , Zanoli, Ilario Preti e Vassarotti.

Il campo da gioco di Piazza d'Armi, risalente al , venne sostituito dal nuovo stadio Comunale nel Nella stagione la SPAL allenata da Antonio Janni e guidata in campo dal capitano Giovanni Emiliani vinse il campionato di Serie B , accedendo per la prima volta alla Serie A a girone unico.

La formazione-tipo di quell'anno era composta da: Bertocchi , Guaita , Carlini , Emiliani , Macchi , Nesti , Trevisani , Colombi , Biagiotti , Bennike e Fontanesi , cui si aggiungevano anche Dini , Patuelli e Rosignoli.

Il ventennio successivo vide la SPAL ottenere i suoi migliori risultati, mantenendo la categoria ininterrottamente dal alla prima retrocessione in B del Gli estensi tuttavia ottennero la salvezza tramite spareggio battendo per il Palermo nel con le reti di Bernardin e Olivieri , mentre nel la squadra venne ripescata nella massima serie insieme alla Pro Patria , a seguito delle sanzioni per illecito sportivo comminate al termine del campionato a Udinese e Catania.

Altri giocatori promettenti dovettero interrompere o ridimensionare la propria carriera a seguito di infortuni: fu il caso di Giovanni Ferraro , Osvaldo Riva , Arturo Bertuccioli , Maurizio Moretti , Eugenio Bruschini e Gianfranco De Bernardi.

Al termine della stagione il presidente Mazza decise di rinnovare profondamente la squadra: i soli giocatori confermati furono Bozzao, Morbello, Maietti e Pandolfini.

In panchina sedeva il tecnico Fioravante Baldi. La formazione-tipo di questa stagione era costituita da Nobili Maietti , Picchi , Balleri , Ganzer , Bozzao , Micheli , Novelli , Corelli , Rossi , Massei e Morbello migliore marcatore spallino della stagione, con 12 reti in 33 partite disputate , con l'aggiunta di Catalani , Trentini , Cecchi e Pandolfini.

Nel il club raggiunge la finale di Coppa Italia , persa contro il Napoli. Gli estensi, allenati da Serafino Montanari , si schierarono con Patregnani , Muccini , Olivieri , Gori , Cervato , Riva , Dell'Omodarme , Massei , Mencacci , Micheli e Novelli.

Dopo tredici anni consecutivi in Serie A la formazione estense retrocedette in serie cadetta nel , ove tuttavia rimase un solo anno: il terzo posto ottenuto nel campionato di Serie B le valse infatti l'immediata risalita nella massima serie.

La formazione-tipo biancazzurra era composta da Bruschini , Olivieri , Bozzao , Bertuccioli , Ranzani , Frascoli , Crippa , Bagnoli , Cavallito , Massei e Muzzio ; con l'aggiunta di Cantagallo , Cervato , Riva , Balleri , Pasetti , Moretti , De Bernardi , Fochesato , Novelli I , Pezzato e Capello.

L'allenatore era Francesco Petagna. Il centrocampista ventunenne Fabio Capello , acquistato cinque anni prima per 2 milioni di lire dai dilettanti del Pieris , venne ceduto nell'estate alla Roma per milioni.

Tale campionato coincise con le ultime partite disputate nel calcio professionistico da Gastone Bean. Altri giocatori schierati furono: Cariolato, Romano, Ragonesi e Moro.

L'anno successivo , con il ritorno in panchina di Mario Caciagli, i biancazzurri riconquistarono subito la Serie B, chiudendo il campionato con undici punti di vantaggio sulla Lucchese seconda classificata.

Il massimo dirigente della stessa, l' argentano Giovanni Donigaglia, diviene il nuovo presidente. Accanto a CoopCostruttori rimangono con quote di minoranza anche alcuni vecchi soci, tra cui l'ex patron Albersano Ravani.

In due stagioni la SPAL ottiene il doppio salto dalla Serie C2 alla Serie C1 e da questa alla Serie B , vincendo lo spareggio a Verona contro la Solbiatese nel e conquistando il primo posto del campionato di Serie C1 , con il ritorno di Giovan Battista Fabbri come allenatore e Gian Cesare Discepoli come vice.

I biancazzurri retrocedono al primo anno di Serie B , nonostante un serrato testa a testa con la Fidelis Andria nell'ultima parte del torneo.

Dopo tre tentativi di ritorno in Serie B con due eliminazioni ai play-off subite dal Como , nel e nel [48] il presidente Donigaglia decide per un ridimensionamento degli impegni della CoopCostruttori, e al termine del campionato cede contestualmente a Vanni Guzzinati la carica di presidente, rimanendo nelle vesti di patron.

Ne segue una stagione culminata con la retrocessione in Serie C2 perdendo i play-out contro l' Alzano Virescit. Vengono confermati soltanto tre giocatori dall'annata precedente: a Ferrara arrivano l'attaccante Cancellato, il regista difensivo Fimognari , il portiere Pierobon e l'esperto Fausto Pari.

La SPAL riconquista la Serie C1 vincendo il campionato con l'aiuto delle 19 reti di Cancellato, al termine di un duello con il Rimini.

L'anno successivo Ranzani tenta di rinforzare il telaio della promozione, puntando sul regista Antonioli, la punta Lucidi e la giovane promessa Ginestra.

Dopo un'ottima partenza, una crisi di risultati coincisa con un doppio lungo infortunio di Cancellato fa sfumare il traguardo dei play-off.

Il nuovo vertice societario nomina allenatore Walter De Vecchi e rinnova profondamente la rosa: vengono confermati solo nove giocatori, tra cui il portiere Andrea Pierobon , il centrocampista e futuro allenatore della SPAL Stefano Vecchi e l'attaccante Gianluca Temelin.

Vengono ingaggiati, tra gli altri, gli attaccanti Fabio Artico , Daniele Cacia e Tomaso Tatti , i centrocampisti Carlos Aurellio e Francesco Paonessa, i difensori Luca Altomare e Francesco Zanoncelli.

La campagna acquisti per la stagione porta in dote alcuni rinforzi, tra cui Andy Selva e Davide Succi , in un'ottica complessiva di ridimensionamento dell'impegno del patron Pagliuso, coinvolto in vicende giudiziarie personali.

Per il la panchina viene affidata a Massimiliano Allegri. Nell'estate successiva vengono ingaggiati il tecnico Ezio Glerean e molti nuovi giocatori, ma il sopraggiunto fallimento societario estromette la SPAL dal campionato di terza serie.

Entrambi i tentativi tuttavia non vanno a buon fine: la squadra viene eliminata in semifinale play-off nel dalla Paganese e nel dal Portogruaro.

Nel giugno del Tomasi cede il pacchetto di maggioranza societaria all'imprenditore lucchese Cesare Butelli [54] ; nel mese successivo la SPAL viene ripescata nel campionato di terza serie, nel frattempo ridenominato Lega Pro Prima Divisione.

Il nuovo presidente nomina Gianbortolo Pozzi come direttore generale, il quale allestisce una formazione che punta al mantenimento della categoria.

La squadra affidata ad Aldo Dolcetti , in cui emerge il giovane centravanti marocchino Rachid Arma , inaspettatamente s'insedia fin dall'inizio nelle prime posizioni della classifica salvo poi calare nel finale del campionato, classificandosi al sesto posto mancando i play-off nonostante la vittoria contro il Pergocrema all'ultima giornata, resa vana dai contemporanei pareggi di Padova e Reggiana alle quali serviva un punto per giocarsi gli spareggi.

Per la stagione viene assemblata una squadra con l'intento di ambire alla zona play-off, confermando i migliori giocatori della stagione precedente tra cui Cipriani e Zamboni e completando la rosa con elementi come Ravaglia , Melara e Fofana.

Il girone d'andata vede la SPAL stabilmente nelle prime posizioni; nel girone di ritorno le prestazioni complice l'infortunio di Cipriani subiscono un'involuzione, sfociando in una serie di risultati negativi che fanno sfumare il traguardo dei play-off.

Nel campionato la SPAL, affidata a Stefano Vecchi , assembla una squadra molto giovane con l'intento di ridurre il monte-ingaggi e sfruttare i contributi previsti per l'utilizzo dei giocatori under.

Dopo una partenza difficile dal punto di vista sportivo solo 15 punti effettivi al termine del girone d'andata , le successive scadenze portano a 8 il totale dei punti di penalizzazione inflitti ai biancazzurri.

Al termine della stagione regolare la SPAL si piazza quart'ultima con 34 punti 42 sul campo e deve giocare i play-out contro il Pavia , terz'ultimo.

Nella gara d'andata del 20 maggio i biancazzurri pareggiano in trasferta, ma sette giorni dopo allo stadio Paolo Mazza vengono sconfitti dai lombardi, retrocedendo in Lega Pro Seconda Divisione.

La SPAL viene infine radiata dalla FIGC l'11 settembre [58] e il 31 marzo il Tribunale di Ferrara ne notifica la dichiarazione di fallimento e la messa in liquidazione, respingendo la richiesta di concordato avanzata da Butelli.

Nell'estate il sindaco di Ferrara invita i soggetti interessati a presentare un progetto per la rifondazione del club biancazzurro. Si fa quindi avanti una cordata capeggiata dall'imprenditore Oreste Pelliccioni, comprendente l'ex vicepresidente Roberto Benasciutti e l'esperto dirigente Roberto Ranzani , che successivamente avrebbe dovuto avvalersi del supporto di un gruppo di finanziatori.

La squadra torna a giovarsi dell'utilizzo del marchio storico della SPAL, il quale non era in uso dal Lo stesso Benasciutti si fa quindi carico di saldare in prima persona le quote d'iscrizione al campionato.

La rosa viene assemblata senza ricorrere a grossi esborsi economici: Ranzani sceglie un allenatore conoscitore della categoria David Sassarini e punta su giocatori ferraresi legati alla piazza: Davide Marchini , Edoardo Braiati , Alessandro Marongiu e Gianluca Laurenti.

Durante l'estate arrivano alcuni giocatori provenienti dalla Lega Pro , alcuni elementi di categoria e molti giovani. Arrivati a febbraio, i giocatori rifiutano di allenarsi denunciando pubblicamente la situazione.

Il nuovo trainer spallino guida la squadra al quarto posto al termine del girone di andata. La stagione nella nuova Lega Pro parte in maniera difficile: i biancazzurri, affidati a mister Oscar Brevi , totalizzano due sconfitte nelle prime due partite, ove la squadra esprime inoltre un gioco poco brillante.

Tuttavia il patron Colombarini e il presidente Mattioli , ignorando le contestazioni dei tifosi e di alcune aree dell'ambiente societario, confermano la fiducia all'allenatore.

Una nuova serie di risultati negativi, unita alle scarse reti segnate, conduce tuttavia in un secondo momento il vertice societario ad esonerare Brevi [65] ed a ingaggiare al suo posto Leonardo Semplici , ex allenatore di Arezzo , Pisa e della primavera della Fiorentina.

In vista del campionato la squadra viene potenziata, confermando buona parte dei giocatori dell'annata precedente ed inserendo elementi nei ruoli maggiormente scoperti.

Con cinque vittorie consecutive nelle prime cinque giornate e due successivi pareggi a reti bianche con Prato e Siena , gli estensi si portano da subito in testa alla graduatoria, posizione che mantengono anche alla fine del girone d'andata.

Dopo un iniziale rodaggio nel quale prende le misure alla categoria, sul finire del girone di andata la SPAL s'inserisce a sorpresa ai vertici della classifica.

Nel girone di ritorno gli estensi esibiscono una notevole costanza di rendimento, e con cinque vittorie consecutive in aprile legittimano definitivamente il primo posto della graduatoria.

A tale scopo, vengono riconfermati i migliori elementi della precedente stagione tra i quali Meret, Vicari, Lazzari, Mora, Schiattarella, Antenucci e Floccari ai quali vengono affiancati giocatori affidabili per la categoria come Felipe , Borriello e Paloschi , oltre a giovani in cerca di rilancio come Mattiello , Grassi , Viviani , Rizzo e Bonazzoli.

Decisivi per la permanenza in categoria si riveleranno i tre successi ottenuti nelle ultime quattro partite contro Verona , Benevento ed all'ultima di campionato con la Sampdoria.

Dopo quattro sconfitte, il 20 ottobre la SPAL espugna il campo della Roma. Terminato il girone di andata con una sconfitta a San Siro contro il Milan , la squadra ferrarese si colloca a quota 17 punti, mantenendosi costantemente al di fuori della zona retrocessione ma palesando meno brillantezza rispetto alle fasi iniziali.

Spal Calcio auch in Regles Craps Champions League. - News - SPAL Ferrara

Cesare Galeotti C. Die Società Polisportiva Ars et Labor, kurz S.P.A.L. und im deutschsprachigen Raum allgemein bekannt als SPAL Ferrara, ist ein italienischer Fußballklub aus der Stadt Ferrara, in der Region Emilia-Romagna. Die Vereinsfarben sind Weiß und Blau. Der. In der folgenden Saison belegte SPAL einen Abstiegsplatz, die Lizenzentzüge von Udinese Calcio und Catania Calcio bedeuteten jedoch den Klassenerhalt. Der. Brescia Calcio Startaufstellung: Ersatzbank. Die neuesten Tweets von SPAL (@spalferrara). L'account Twitter ufficiale della S.P.A.L., Società Polisportiva Ars et Labor, squadra di calcio di Ferrara. Ferrara. Mohamed Fares Left Midfield. Top departures. Players may hold more than one non-FIFA nationality. Coppa Italia Supercoppa Italiana Achillies Smite Italia Serie C Supercoppa di Serie C Supercoppa di Lega di Seconda Divisione defunct Coppa Italia Serie Ass Spielkarten Coppa Italia Dilettanti. Elio Gustinetti. Actualités Pour la saison en cours, voir: Championnat d'Italie de football 0 modifier La Società Polisportiva Ars et Labor (le plus souvent appelé SPAL), est un club italien de football, basé à Ferrare dans la province de Ferrare, en Émilie-Romagne. En , le club, criblé de dettes, dépose le bilan et ne s'engage pas pour la saison En , l'équipe fusionne Fondation: , (refondation), (refondation), . © Spal srl - Via Copparo , Ferrara (FE) - directoryoklahoma.com: powered by CEMA NEXT Agenzia di Comunicazione. Facebook; Instagram; Twitter; Youtube; LinkedIn. Acquista direttamente dal sito ufficiale di S.P.A.L. i prodotti originali e supporta i tuoi colori biancazzurri. Spedizione gratuita in Italia sopra €. Italy - Società Polisportiva Ars et Labor - Results, fixtures, squad, statistics, photos, videos and news - Soccerway. SPAL vs Brescia Calcio predictions, football tips and statistics for this match of Italy Serie B on 30/12/ SPAL vs Brescia Calcio football predictions and stats - The website uses cookies. Benvenuti sul sito ufficiale della S.P.A.L. Società Polisportiva Ars et Labor. Notizie e informazioni sulla squadra, partite e biglietti. About the match. SPAL Brescia live score (and video online live stream*) starts on at UTC time in Serie B - Italy. Here on SofaScore livescore you can find all SPAL vs Brescia previous results sorted by their H2H matches. SPAL beat Parma amid chaotic delays over virus. SPAL beat Parma in the first closed-door match of the Serie A season, but the game faced a long delay after scenes of confusion before kickoff.
Spal Calcio
Spal Calcio
Spal Calcio Moorhuhn Bilder Paloschi A. Di Biagio soll den Tabellenletzten vor dem Abstieg bewahren. Erst gelang der Aufstieg in die Zweitklassigkeit, aus der man jedoch wieder abstieg.
Spal Calcio

Sich bestimmt Tipico-De Гber freie Spins und Regles Craps Willkommensbonus freuen, wie viel er von seinem Budget an diesen Online Slotmaschinen riskieren will. - Spielinfos

Etrit Berisha E. The following year they came first in Serie Juegos De Casino En Linea Gratis, thus obtaining promotion to Serie A after a year absence. The incredible rise of Serie A's new boys as club prepare for first top-flight fixture since ". Name Years Don Pietro Acerbis. Lo stesso argomento in dettaglio: S. Menu di navigazione Strumenti personali Accesso non effettuato discussioni contributi registrati entra. Alberto Paloschi vice-captain. Igor Julio at Fiorentina until 30 Juneobligation to buy. Evoluzione dello George Soros Arrested. URL consultato l'8 febbraio archiviato dall' url originale l'11 febbraio Www Boerse Online Dopo un'ottima partenza, una crisi di risultati coincisa con un doppio lungo infortunio di Regles Craps fa sfumare King Games Free Online traguardo dei play-off. Accanto a CoopCostruttori rimangono con quote di minoranza anche alcuni vecchi soci, tra cui l'ex patron Albersano Ravani. Forza Spal Andrea Poltronieri [1]. Donigaglia left the presidency in with the squad in Serie C1.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

0 Gedanken zu „Spal Calcio

Schreibe einen Kommentar

Deine E-Mail-Adresse wird nicht veröffentlicht. Erforderliche Felder sind mit * markiert.